“Impressioni” sulla Domenica Prog

Se solo qualche tempo fa mi avessero detto che sulle rive del Lago Trasimeno, in una domenica di ottobre, quasi estiva per la temperatura, si sarebbe svolta una kermesse, per circa 9 ore, organizzata da un’associazione culturale appena nata, con l’avvicendarsi sul palco, tra musicisti ed ospiti, di oltre 40 persone, credo che avrei guardato con sospetto il mio interlocutore o chi avesse messo giro questa voce.
“Domenica Prog” invece, ha dimostrato che qualche volta, anche se non accadono miracoli, la passione (quella vera), unita ad una certa pazzia, come quella del nostro presidente Massimo Sordi, ma anche grazie all’impegno profuso dai soci fondatori, molti alla primissima esperienza di questo tipo, può fare in modo che si venga premiati.
Si perché ieri alla Darsena, a Castiglione del Lago, è successo infatti che tutto ciò si sia avverato.
E partendo dall’idea che l’associazione Trasimeno Prog è stata fondata solo 2 mesi fa (il 5 agosto 2019), essere riusciti a far avvicinare tanto pubblico alla giornata di ieri non può che lusingarci dimostrando che la strada intrapresa, pur non priva di ostacoli, è quella giusta, perché l’orgoglio è quello di aver visto presente non solo pubblico “adulto” ed aficionados del prog ma aver portato anche molti giovani ad avvicinarsi a questo genere musicale.
A tal proposito ringraziamo tutti coloro hanno aderito alla campagna di tesseramento dell’associazione TrasimenoPROG (siete stati in tanti, davvero), e ricordiamo che presto renderemo disponibile on line il modulo per continuare ad associarsi.
Naturalmente ancora non possiamo che ringraziare con un caloroso abbraccio, non solo virtuale, tutti coloro che hanno partecipato, ad iniziare dagli artisti, sia quanti hanno voluto salutare noi ed il pubblico presente, nella migliore maniera possibile, intervenendo tutti a titolo gratuito, sia a chi ha preferito, non potendo esserci, inviarci un messaggio augurale.
La giornata è iniziata presto, con afflusso di pubblico già ben prima dell’inizio previsto per le ore 17, mentre sul palco si stavano approntando gli ultimi accorgimenti; a seguire la presentazione dell’associazione con tutti i soci sul palco, con il saluto del presidente Massimo Sordi e del vice presidente Giannetto Marchettini.
A salire sul palco per primo il chitarrista Giusi Pisoni, seguito dall’Estate di San Martino (storico gruppo perugino che il prossimo anno festeggerà 45 anni di carriera); la loro esibizione è stata preceduta dalla proiezione di un breve video in studio della loro collaborazione con l’insuperata voce del mai dimenticato Francesco Di Giacomo nell’album “Talsete di Marsantino” (abile anagramma); proprio ricordandolo la moglie Antonella Caspoli ha affermato come avesse di buon grado aderito alla proposta del gruppo perugino.
E’ poi stata la volta di Sophya Baccini e delle sue sofisticate atmosfere; non ha voluto far mancare un saluto neanche Guido Bellachioma, della rivista Prog Italia, contribuendo a stimolare l’associazione a proseguire nella strada intrapresa.
Poi sul palco sono saliti Beatrice & Mario Pio Mancini (Indaco) con atmosfere tra la new age ed il prog; quindi il chitarrista Lincoln Veronese ed i MotoRino con ospite Claudio Falco (primo chitarrista del Banco del Mutuo Soccorso), che hanno presentato un omaggio a Rino Gaetano.
Nell’avvicendarsi tra musica, parole e video (augurali) inviati da amici non presenti, non poteva certo mancare l’intervento del sindaco di Castiglione del Lago, Matteo Burico; oltre a comunicare che appoggerà le iniziative della nostra associazione si è anche brevemente esibito alla chitarra destreggiandosi degnamente.
E’ così arrivato un momento di break che ha consentito a coloro che desideravano di rifocillarsi cenando, ma la musica non si è fermata ed è stato proiettato un video inedito del Banco del Mutuo Soccorso relativo a prove in studio del gruppo per alcuni dei maggiori successi, grazie alla gentilezza di un altro tra i presenti, il buon Aldo “Wazza Kanazza” Pancotti, che ringraziamo.
Ad aprire la seconda parte è stato il gruppo de Il Bacio della Medusa (protagonista il 19 ottobre del primo “vero” evento targato TrasimenoPROG), altra formazione locale, che ormai sta ottenendo un successo di rilievo non solo nazionale, che nell’attaccare hanno letteralmente fatto schizzare dalle sedie buona parte di quanti stavano ancora cenando.
Sulle ali del prog si è proseguito con il Rovescio della Medaglia di Enzo Vita e dei suoi nuovi cavalieri, in un breve medley sempre d’effetto, proseguendo con un’inedita accoppiata Rovescio – Bernardo Lanzetti per una versione de “La carrozza di Hans” della PFM.
Ancora si è andati avanti con le magiche note proposte da Gianni Nocenzi (il climax dell’evento, chi può dirlo ???), ed a seguire una lunga parentesi con Gianni Leone e Nicola Di Già del Banco del Mutuo Soccorso.
Non paghi di quanto sinora proposto ecco quindi salire sul palco “The voice impossible” Bernardo Lanzetti (cui l’associazione ha assegnato, anche come residente in loco, la prima tessera di socio onorario), ed i Chocolate Kings; la stentorea voce di Bernardo ha fatto ancora una volta centro; e poi ancora il trio Capozi, Di Già & Moresco del Banco del Mutuo Soccorso e Carmelo Junior Arena del Rovescio della Medaglia assieme a Bernardo Lanzetti che hanno suonato “R.I.P.”.
Gran finale con tutti sul palco per una versione corale di “Non mi rompete” a chiusura della quale non poteva mancare “Celebration”, perché quando si parla di musica è sempre festa.
E’ proprio il caso di dire che TrasimenoPROG non parte in sordina, anzi.
Vi aspettiamo numerosi a Palazzo della Corgna il 19 ottobre alle ore 21:00 per il nostro primo evento con Il Bacio della Medusa in acustico.
Buona musica a tutti
#stayprog

Lascia un commento